fatti e non... PAROLE


 

Ieri mattina, nel primo caffé di giornata, mi sono soffermato su una trasmissione televisiva che analizzava una statistica americana che vuole che le donne parlano 3 volte più degli uomini.

Nel dettaglio si affrontavano anche i numeri di questa stravagante ricerca, fatta da una psichiatra americana, dichiarando che per ogni 20mila parole di una donna, durante una giornata, si frappongono la miseria di appena 7mila per un uomo.


Vi confido che mi ha molto divertito questa bizzarra raccolta di dati, che vorrebbe far credere che le donne parlano tanto, ma… spesso sono meno concrete degli uomini che, a detta degli interessati, con poche parole sanno affrontare e risolvere qualsiasi situazione.

Come dire… fatti e non parole; questo lo spot utilizzato da quegli uomini avari di vocaboli.

Ma non credo sia così, anche perché le donne, a differenza di un uomo, amano commentare (l’uomo, invece, analizzare… che è ben altra cosa). 

Chi mi frequenta sa che sono un caso fuori statistica (parlo troppo e, a volte, inutilmente), ma conosco davvero tanti uomini che preferiscono il silenzio alle parole; si sentono più a loro agio se si esprimono con sguardi vuoti d’indifferenza od intolleranza dinanzi alle conversazioni femminili che, ai loro piccoli occhi, sono del tutto futili ed inutili.

Parlare della collega che si è rifatta la tinta ai capelli o della nuova crema antirughe… “non ce ne può fregar di meno” ma, quando quelle stesse donne affrontano argomenti di vita vissuta, chissà perché, gli uomini diventano evasivi od eccessivamente autoritari.

Fateci caso: se una donna affronta argomenti relativi alla maternità, alle proprie crisi esistenziali, al disagio del proprio corpo o la volontà di sentirsi meno sotto esame da tutti, gli uomini, nella maggior parte dei casi, diventano superficiali e, dopo un breve commento, si inventano scuse per allontanarsi un attimo… fuggire lontano da quel pericoloso discutere.
Perché? Perché i maschi non amano parlare dei problemi femminili?

Perché fuggono dalle parole di una donna? Perché si crede che solo agli uomini tocca affrontare gli argomenti di vita seria e difficile? Perché siamo tanto “stupidi” da credere che tutti i mali del mondo siano dipesi solo dalla mente folle di un uomo… che nulla ha a che spartire con le “chiacchiere femminili”?

Perché ci convinciamo che dove c’è odio e disperazione sia solo la conseguenza di azioni sbagliate da parte dei maschi!?

Una risposta credo di avercela: forse sono individui egocentrici e arroganti, non abituati al confronto. Sono uomini che si lasciano convincere da se stessi che quanto stanno affrontando è la giusta scelta, e non han bisogno di nessuna critica o benedizione femminile.

Se solo comprendessimo che parlandone di più… tanti errori sarebbero evitati, tutto andrebbe meglio. Comunicare, è da sempre, una necessità di esprimere ciò che abbiamo dentro. A volte c’è questo bisogno di raccontarsi per bilanciare le lunghe solitudini a cui abituiamo spesso cuore e mente.

Dopo una giornata vissuta in casa, da soli tra le nostre cose di sempre, non c’è migliore medicina che parlare con qualcuno… raccontarsi, discutersi, analizzarsi e… correggersi.

Tutti conoscono quell’aforisma che vuole che... dietro ad un grande uomo c’è sempre la coscienza di una grande donna.

Io ne sono FERMAMENTE convinto.

A volte un’amica, una voce fedele, un amore… un affetto prezioso, ti aiutano a riflettere di più.

 

Adesso non vorrei passare per  quello che crede che per risolvere gli errori del mondo c’è bisogno solo di parlare con una donna! No… non dico questo; ma mi piace molto immaginare che un confronto più razionale e continuativo con l’altro sesso ci possa aiutare a comprendere cosa pensa l’altra parte del mondo (…quella meno conosciuta a noi e, ahimè, considerata certe volte).

Chiudo il commento a questa statistica riportando anche il motivo scientifico (o presunto tale) per il quale gli uomini sono così “stitici” di parole.

Colpa del TESTOSTERONE.

 

Ebbene sì, care amiche mie, la colpa alla fine è solo di questo sensazionale trasportatore maschile di esaltazione che ci ravviva, ci entusiasma e ci eccita, ma di contro, ci priva del gusto di parlare.

Un bilanciamento naturale. Come dire: fatti e non parole?

A volte, però, è molto meglio parlare che far finta di non comprendere.

E’ meglio provare a parlarne che rifugiarci nel sesso; così facendo certe infelicità interiori restano perenni, mentre invece, andrebbero combattute, discusse, scacciate via… puntando l’uno sull’altra… gli occhi negli occhi, fiato nel fiato, cuore nel cuore!

 

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 

 

 
 
 

 
 

riflessioni in punta di cuore


 
 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

amata libertà

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore