il posto giusto dell'amore


 

Vi siete mai chiesti perché hanno sempre destinato al cuore il luogo più sicuro per custodire l’amore?

Sembrerebbe che da quando si è decisi di dare una collocazione precisa a questo “immenso sentimento”, il luogo deputato a meglio svolgere questo compito sia proprio lui: il cuore.

Sarà che l’amore, proprio come il cuore, ci è fondamentale per vivere. Amore inteso in ogni senso; in tutte le sue espressioni, e non da limitare esclusivamente alla sfera affettiva tra due innamorati. Non ci sono by-pass che tengano e non si può pretendere di vivere a lungo in uno stato “comatoso da vegetale” se non lasciamo pulsare in ogni singolo battito un segnale vivo e forte che ci fibrilli gli entusiasmi e ci unisca, in maniera inequivocabile ed indissolubile, all’amore.

L’amore… messo lì, al centro del nostro petto a scatenare sussulti ed emozioni; a sapersi adeguare e muovere con lo stesso ritmo imposto dal nostro caro muscolo cardiaco; a lasciarsi stringere in un pugno, ma sapersi forte più di una montagna.

Quante volte sarà capitato anche a voi di volerlo strappare dal petto… respingerlo lontano, provando ad allontanare anche il dolore che procura il suo dispetto o il suo modo crudele di lasciarci in una pena incredibile a massacrarci la mente… a scatenare reazioni con cui riuscire a vincere e rabbonire la rabbia che ci è disseminata dentro ad ogni singola cellula…

Spegnere questo nostro cuore malato d’amore per porre fine ad una fitta lancinante che ti arreca spasimo e indolenza, a cui non conosci rimedi per riuscire a guarirne.

Così come, tante altre volte, sarà capitato anche a voi di ritrovarsi entusiasmati da singoli sussulti; di restringere ogni pensiero intorno al buio catturato ad occhi chiusi, per concentrarci su quella pregiata esclusiva di cui disponiamo, e provare a massaggiarlo.. accarezzarlo leggermente, a posarci sopra il fiato con la spinta di un sorriso a volto basso, in cui provare a sillabare un'unica parola: amore!

 

Oggi però non vado avanti.

Aspetto che siate voi a continuare questa mia riflessione (fosse anche nel silenzio dei vostri pensieri), cercando di motivarci le ragioni per le quali continuiamo ad albergarlo proprio lì l’amore… al centro del nostro cuore: l’alleato ideale per custodire questa sensazione indescrivibile, di cui tutti ne rimaniamo ammaliati, appena ci sfiora le pareti dell’anima.

Ma non vorrei che venisse interpretato come un messaggio strano il mio di questa settimana, ma una logica conseguenza di chi vuole fermarsi a riflettere e convincersi che non può essere solo il cuore il destinatario di tante attenzioni se l’amore, nella sua prorompente arroganza, riesce ad infettare la mente ed ogni suo singolo pensiero, lasciandoti in balia di tormentosi venti che arrivano alle porte del cuore, spalancano le stanze dell’amore, e lasciano dentro te un senso assoluto di beatitudine o, di contro, inspiegabili desolazioni e malinconie se ci sentiamo miseri di questa incredibile necessità del cuore.

 

 

Dove sei cuore mio?

Dove devo fermarmi per riuscire ad ascoltarti?

In quale silenzio devo sostare per sentirti respirare

… battere

… ansimare

… urlare la tua pena e il tuo dolore

se ti lascio povero e senza più l’amore

 

E tu amore mio dove sei andata?

in quale altro cuore ti sei decisa di abitare?

in quale altro battito adesso ti senti respirare?

in quale altra emozione ti sei lasciata imprigionare?

 

Vorrei averti accanto per farti entrare dai miei occhi

e guidarti per mano fino alle porte del mio cuore

per farti immaginare come sta male senza te

e quanto è inutile sia questo viver mio

se non ci sei più tu a batter dentro me

 

 

 

è proprio vero che un cuore senza amore… è come un sacco vuoto senza suoni

 

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 

 

 
 

 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore