oggi sarò LEGGERO


 

Ma lo sapete che alcune indagini rivelano che la “prova del nove” per l’affiatamento di una coppia non è il letto ma… la tavola?

Lei, sempre pronta a seguire l’ultima dieta e Lui, un irriducibile del pasto completo!

 

Circa due mesi fa, sul settimanale Dimagrire, su un campione di 1000 coppie intervistate, 7 su 10 hanno optato per menù, rigorosamente, diversi!

Lei sceglie cibi light: dalla colazione a base di yogurt e cereale, alle insalatine e mozzarella del mezzodì e lui, invece, non rinuncia a cornetto e cappuccino, agli spaghetti, al fritto misto con contorno di patatine. Divisi sono anche sulla scelta delle bibite: Lui, non disdegna un buon bicchiere di vino bianco, meglio se ghiacciato e Lei, invece, una bottiglina di acqua minerale naturale, possibilmente a bassissimo residuo fisso!

Questa scelta accresce il fenomeno della “separazione alimentare” e, in alcuni casi, diventa un campanello d’allarme che, talvolta, può sfociare in diverbi ben più duri e spietati. (ed ovviamente, quando ci si spara contro le colpe e i difetti, chissà perché il mangiare ha una rilevanza fondamentale!)

Gli psicologi dichiarano, all’unanimità intera, che due partner che stanno bene insieme, sanno condividere le proprie scelte. Mangiano in modo corretto e si piacciono, innalzando il valore intrinseco dell’atteggiamento sensuale, che accresce anche nella certezza di avere gusti simili, se non proprio uguali. (teoria che, a mio modestissimo parere, sarebbe tutta da controbattere, ma.. andiamo avanti!).

Quanto vi ho riportato si va esasperando in maniera ancora più eclatante in estate.

In estate viviamo questo fenomeno del separatismo alimentare in maniera ancora più evidente e maniacale. Voi donne, non potete contraddirmi, se vi associo le immagini di cene a base di risi freddi e insalatona mista, che mal si coniugano sulla stessa tavola imbandita, con piatti di spaghetti allo scoglio e arrosti di carne al sangue… o mi sbaglio?

Ma di chi è la colpa? Chi è che è fuori stagione… o fuori moda?!

Non lo so… sarà che gli uomini, durante l’inverno, sono abituati troppo ai pranzi veloci, fatti di tramezzini consumati all’in piedi e pizze al taglio alla rinfusa.

Sarà che le donne, in estate, amplificano i propri complessi e credono che siano accerchiate da tutte donne più magre di loro… (un complesso della dieta ferrea che, non so il perché, scoppia solo a pancia al vento!)

Il “sesso forte” o quello che “più fortemente” sa compiangersi, per provare a giustificarsi le eccedenze (in tutti i sensi e tutti i campi), d’estate lascia spazio alla smoderatezza. Basta pranzi veloci… basta cene di lavoro… basta essere ligi all’assunzione di vitamine e rimanerci dentro alla taglia del loro ultimo completo acquistato ai grandi magazzini. BASTA a palestre e corsi di nuoto. Basta sacrifici… SIAMO IN VACANZA... e tanto basta a giustificarsi l’eccedenza!

Non riesco ad immaginare che un uomo, seduto al ristorante il 15 agosto, dopo un intero inverno vissuto a “FATICARE” si debba accontentare di mangiare una pizza light per il piacere della sua donna o… per non risultare l’ultimo degli sconsiderati GRASSI e DEMODE’ uomini mangioni di quel locale!

Chiudo riportandovi una piccola classifica che evidenzia i famosi cibi che.. DIVIDONO di più!

Per le DONNE  al primo posto ci sono, padrone incontrastate, le sempre amate insalaTINE o ..TONE. Buone, fresche ma, troppo spesso, consumate per giorni e giorni. Un vero supplizio a cui sottomettersi, solo per la necessità di non assorbire troppo carboidrati!

Per gli uomini, invece, il cornetto di buon mattino non lo si rinuncia neppure fosse scoppiata la guerra di fuori dal BAR!

Al secondo posto per le donne ci sono gli yogurt.

E’ bello sottolineare che, spesso gli uomini provano ad adottare questi famosi “must” da prima colazione, ma… dopo la “prima volta”, se lo stomaco regge, si buttano a capofitto su cappuccino o granita con… la PANNA!

Al terzo posto, per le donne, c’è insalata verde e mozzarelline. Fresche, nutrienti, dai nomi più esotici e paradisiaci,  del tutto vegetariane (ma.. la mozzarella non viene dalle mucche!?... bo!)

Per gli uomini la scelta al terzo posto si equipara alle donne solo che… mozzarelle e insalata diventano il CONTORNO ad arrosti, pesci alla brace o, grassose fettine di carne al carbone vivo.

Mi piace anche evidenziare che (ma qui entra un mio intervento personale) le donne si accontentano anche delle mozzarelle confezionate, purché arricchiscano e varino, leggermente, il sapore acre dell’insalata, l’uomo, invece, ripugna ogni associazione del nome di MOZZARELLA a quelle palline immacolate di PLASTICA molliccia… che sanno tanto di biglie antistress!

Ma, la vera causa che scatena la separazione alimentare sapete cos’è? La scelta delle BEVANDE! (e qui cari amici, rasentiamo l’inammissibile più imponderabile!)

Lui, caschi il mondo, non rinuncerà MAI ad una buona e fresca birra per un banale succo d’ananas! MAI! Non ci provate, ve li fareste acerrimi nemici!

Così come a pranzo, l’acqua minerale va bene, ma.. solo per sciacquare la bocca e preparare il palato ad un buon bicchier di vino… se rosso meglio; mette sangue!

Ah.. ci troviamo a parlare di risorse da BAR e mi piace anche sottolineare questo punto, che mi fa impazzire: le donne solo dolcificante o zucchero di canna.. il maschio, come minimo: solo 2 cucchiaini di zucchero a granelli!

Concludo con l’ultima voce di questa “assurda” classifica alimentare.

Diciamo che qui il punto trova un leggero accordo nella coppia: la scelta del pesce, soprattutto, se azzurro e di carne bianca, ma…. eccolo lì, spietato come non mai, il separatore alimentare: LEI lo preferisce ai ferri, in bianco o con un filo d’olio, LUI, senza alcuna esitazione.. FRITTO!

 

 

Il finale di questo strambo editoriale? Non lo so neppure io. Diciamo che mi andava di essere un po’ più.. LEGGERO, per una volta! Spero di non avervi annoiato o appesantito troppo!

 

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

   
 
 

 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore