specchio delle mie brame


 

Il sondaggio arriva direttamente dall’Inghilterra ed il responso conclusivo ha dell’incredibile. (anzi... dello sconcertante a voler essere più precisi)

A quanto sembra, non è solo una domanda da favola quella che viene rivolta ad uno specchio: “chi è la più bella del reame?”

Infatti, sembrerebbe che le donne sono OSSESSIONATE dallo specchio. Si confrontano tanto ostinatamente, da viversi questa mania addosso quasi come una malattia.. una pazzia nevrotica!

 

Il rapporto delle donne con il proprio corpo è di natura fortemente conflittuale e questa disputa aumenta maledettamente con l’andare avanti dell’età.

Sembra che la perfezione, nella vita di una donna, non si consolidi con un buon lavoro autonomo, un’indipendenza d’azione, una famiglia felice e moralmente ancorata a grandi principi ideologici ed un ottimo conto in banca. NO!  Il problema più grave, per tante di loro, è proprio questo stramaledetto CHILO DI TROPPO… che si diffonde un po’ ovunque nel tempo dell’età.

Sembra che nella psicosi femminile ci sia questo senso di inadattabilità dipeso dalla difficoltà a piacersi e, di conseguenza, essere continuamente sotto esame, giudicate, valutate e… purtroppo, inesorabilmente bocciata!

Sette donne su dieci intervistate (con fascia d’età dai 15 ai 50) affermano che la loro vita sarebbe molto più brillante se solo fossero più belle e piacenti agli occhi degli altri (ma credo sia più giusto precisare: ai propri occhi!)

Si sentono sempre troppo grasse rispetto alla media (minimo 8-9 chili di troppo) anche se indossano una 42! Sono nemiche delle bilance ma... continuano a salirci su, quasi sempre davanti ad uno specchio (come a volersi infliggere una condanna nella condanna).

Quasi tutte le intervistate hanno ammesso di aver fatto una dieta in qualche momento della loro vita. (tante… dicono di essere a dieta perenne!)

 

Volendo riportare altri  dati (meno esasperati) di questa stramba statistica, mi piace annotare che:

il 41% delle donne dice di controllare SEMPRE quello che mangia e di accanirsi sulle etichette dei grassi aggiuntivi, prima di aprire qualsiasi sorta di confezione;

il 60% candidamente rivela che mente sul peso del proprio corpo - (e questa è davvero simpatica) il 70% di loro ha ammesso di togliere l’etichetta della taglia dai propri vestiti, per evitare magre figure nel caso vangano sconfessate.

Chiudo con le percentuali acquisite sull’analisi del proprio corpo, a cui mi piace interporre (con lettere in maiuscolo) i commenti più ovvi e logici di noi uomini… vittime e martiri  di un dannato specchio!

 

- il 79% delle donne odia le proprie cosce: troppo  grasse, troppo magre, troppo smagliature... troppo di troppo!

(MA COSA FAREMMO SENZA UN PAIO DI COSCE DA… MASSAGGIARE, SCALARE… RINCORRERE!!!?)

- il 59% non è contento del proprio viso.

(A NOI, INVECE, PIACE SEMPRE QUELLO CHE CI STIMOLA UNO SGUARDO… E MAI QUELLO CHE SI PUO’ SOLO VEDERE E MAI SFIORARE… TANTO CHE E’ BELLO!)

- il 57% odia i propri denti..

(ANCHE NOI LI ODIAMO… SOPRATTUTTO SE CI MORDETE!)

- il  60% detesta i rotolini di grasso che si formano attorno alla vita

(MA… SOLO GLI UOMINI DEBBONO AVERE LE MANIGLIE DELL’AMORE? ANCHE A NOI PIACE AGGRAPPARCI UN PO’ SU DI VOI!)

- il 70% odiano sentirsi grasse e… se sanno di aver aumentato 100 grammi… la loro giornata è bella che rovinata!

(A NOI MASCHI, INSAZIABILI INGORDI, LA GIORNATA CE LA ROVINIAMO SE MANGIAMO 100 GRAMMI IN MENO DI OGNI COSA)

- il 75% delle donne non sono soddisfatte del proprio seno

(UNICA PERCENTUALE IN CUI CI TROVATE COMPLETAMENTE D’ACCORDO… ANCHE SE A NOI NON BASTEREBBE MAI!!!)

 

 

L’analisi del sondaggio è concluso con un’affermazione con la quale si fa notare che Anoressia e Bulimia nascono proprio da questi continui conflitti mentali col proprio corpo, con il cibo, con se stesse e con quel maledetto specchio delle bramosie femminile che mente... mente... mente spudoratamente.

 

A noi, uomini normali, PIACETE PROPRIO COSI’ COME SIETE... come NATURA CREA e PRESERVA da qualsiasi artifizio dietetico, chirurgico e specchiante!

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 

 

 
 
 

 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

amata libertà

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore