vertiginosi SEGRETI


 

Tempo fa, leggendo un libro, mi ha affascinato una frase che ho riportato anche in home sul mio sito “cuorinellatormenta”. Questa sera, mentre aggiornavo alcune pagine, ho riletto quella massima e mi son soffermato a lungo sul suo significato.

 

“Ogni uomo ha dentro sé un abisso… e per certi segreti, a guardarsi bene dentro, vengono le vertigini per quanto sono profondi e inesplorabili.”

 

Quanti segreti abitano le profondità dei nostri silenzi?
Quanti sono gli inconfessabili particolari che ci riguardano e non possono MAI essere svelati a nessuno?

Quanti, a dirla in maniera più popolana, sono gli scheletri che abbiamo negli armadi o ci portiamo sulle spalle ognuno di noi?

I SEGRETI: questo patrimonio indiscutibile del nostro essere, che obblighiamo a rimanere dentro di noi, lontani dalla luce di ogni giorno, dalle confidenze e dalla libertà di raccontarsi e confidarsi, perché non sapremmo spiegarli fino in fondo, riuscire a condividerli con altri, raccontarli per quanto sono preziosi per noi… difenderli dagli attacchi e le critiche.

Ci sono segreti che ci accompagnano per un’intera esistenza; alcuni di essi li amiamo, altri li preserviamo dalle dimenticanze, perché ci inorgogliscono ed alcuni, ahimè, cerchiamo ostinatamente di rinnegarli, tanto sono possenti, fondamentali o pericolosi da rivelare.

Parlo di segreti in amore, nell’amicizia, nei valori, nelle confidenze e nelle azioni.

Segreti che preferiamo mantenere segregati nelle stanze del cuore, perché quello è un luogo sicuro e inaccessibile a tutti.

I segreti, per me, sono una sorta di nuvole basse, che ci sfiorano spesso i pensieri nei ritorni serali verso casa, nelle tante ore spese a non far nulla d’importante… prima di addormentarci.

Se pensiamo al tempo che restiamo da soli con noi stessi nella vita, ci rendiamo conto che durante quei lunghi silenzi, nei vari rimugini e nelle tante rielaborazioni che affrontiamo, affiorano spesso questi silenziosi pezzi di vita, che ci fanno riflettere, ricordare, amareggiare e, addirittura, intristire. Ed è in quei momenti che, a guardarsi dentro, ci rendiamo conto di quanta profondità esiste tra quello che dimostriamo agli altri e ciò che nella realtà siamo… tanta profondità e vuoto, da soffrire di vertigini.

 

Ma la domanda che mi sono posto e rivolgo anche a voi è: “i segreti devono restare per sempre inconfessabili, o possono, in qualche modo e misura, essere raccontati?“

E se potessimo raccontarli con la stessa libertà con la quale li viviamo dentro , con chi potremmo farlo, senza rischiare GUAI?

All’amico fidato? Allo sconosciuto di turno?  Ad un familiare? A… CHI?!

 

Sarebbe bello trovare il coraggio di confessare i nostri amati segreti; trovare la giusta forza ed i giusti passaggi di parole per raccontarsi a cuore libero, perché così facendo daremmo la possibilità ad altri di conoscerci più profondamente, più intimamente. Daremmo la possibilità ad altri di valutarci con minore superficialità o supponenza e, allo stesso tempo, coprire quel vuoto che c'è in noi e fare luce su quelle nostre vertiginose profondità.

Daremmo la possibilità al nostro cuore di alleggerirsi dai tanti inconfessabili SEGRETI da voler raccontare e che, invece, restano rinchiusi nel fondo dell’anima per la paura che non basterà stappare quel giuramento… “promettimi che quanto ti dirò lo terrai solo per te” per non rischiare attacchi, critiche o rimproveri.

[purtroppo, è tanto più facile criticare e sputare sentenze… che ascoltare e comprendere]

 

 

 

 

Ognuno di noi a mille segreti da difendere e consolare.

Ognuno di noi ha “qualche parte nascosta” da continuare a mantenere al buio.

Ognuno di noi ha dentro sé una profondità vertiginosa, inaccessibile a tutti.

Ognuno di noi, però, dovrebbe trovare il coraggio di raccontare di più i propri SEGRETI.


Dovrebbe saper ascoltare i SEGRETI altrui e custodirli dentro sé,

senza mai utilizzarli come un’arma

ma solo come un dono

 

 

 

Se raccontassimo di più di noi… ci sentiremmo molto meno soli ed isolati al mondo

 

 

 

 

indietro >>

 

 

 

 

- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino                  

 
 
 
 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

amata libertà

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore