anima mia

 

 

Proviamo a fare un gioco? Allora, carta e penna e via…

La domanda a cui provare a dare una risposta è la seguente: cos’è l’anima per voi e dove risiede?

Bel quesito, vero?

Proprio ieri ascoltavo per radio la notizia riguardante uno studioso cinese che asserisce di riuscire a fotografare l’anima di chi muore.

Il processo non lo conosco nei dettagli, ma sembrerebbe che la nostra anima, espressa in campi magnetici, ristagni accanto al corpo senza vita dalle 8 alle 48 ore, a secondo della causa che ha portato al decesso.

E il nostro fotografo asiatico, con tanto fegato e coraggio, arriva al capezzale ed armato di strani congegni ed una macchina fotografica, riesce a immortalare l’anima…

 

Questo è l’antefatto da cui è partita la solita riflessione stimolante che mi ha portato a inoltrarmi fra affascinanti iperbole mentali, alla ricerca di un identikit dell'anima mia.

Iniziamo con ordine?

Bene: "dove risiede?" (e gia con questa prima domanda mi sono completamente perso)

Ho provato a teorizzare a ruota libera sostenendo che, molto presumibilmente, risieda nei pressi del cuore, bisognosa com'è di affetto e certezze nel non sentirsi mai troppo sola oppure potrebbe abitare nelle stanze della mente, dove si ha maggiore possibilità di alimentarsi di sentimenti.

Poi, continuando a girovagare “a vuoto” nel  mio corpo a caccia della tana dell’anima, mi ha frenato una altra domanda, credendo fosse di più facile risposta:  "cosa realmente rappresenta per noi l'anima?". (il risultato è stato ancora più avvilente)

 

L'anima: questa nostra misteriosa compagna. Spesso la coinvolgiamo come intercalare alle nostre analisi introspettive o nei riguardi dell’amore, ideologico ed anche quello romantico, da toccare con mano.

Quante volte abbiamo detto o sentito dirci che: quello amore ci prende l’anima; siamo anime in pena; viviamo la gioia dell’anima; la nostra anima gemella... e cosi via.

Sembra che sia qualcosa di nostro, indissolubile ed impossibile da sottrarci. Un qualcosa di spirituale che ha un solo fabbisogno... sentirsi sempre amata e al centro della nostra esistenza.

 

Se tanto bastasse, sarebbe facile sostenere che l’anima non è null’altro che la nostra immagine interiore  più profonda, che controlla ogni movimento, pensiero ed azione. Una sorta di guida, a cui rapportarsi per ambire ad ottenere felicità. Quella stessa "felicità dell'anima" di cui spesso sentiamo parlare e ricerchiamo nell'amore più idilliaco e assoluto.

Ma non è cosi facile secondo me determinarne la sua efficacia, soprattutto se andiamo a toccare proprio il tasto dell’amore: "incontrollabile sentimento astratto che influenza e non si lascia influenzare".

L'amore domina anche l'anima, che vola libera solo se spinta dai venti della passione.

 

Ma allora l’anima è la depositaria dell’amore?

Può darsi. La potremmo intendere come una specie di roccaforte ad accesso molto limitato, se non addirittura ristretto soltanto a NOI stessi.

Un vero labirinto di imprevedibili sentieri sconosciuti, dove ci è permesso camminare liberamente, senza però  trovare mai vie di fuga certe.

 

Proviamo a trarre una conclusione?

Per me l’anima è la nostra coscienza più profonda, che alberga dentro al cuore e che ha il compito di salvaguardare, difendere e proteggere lo spirito d’amore che si ha per se stessi, per il prossimo ed il proprio domani da costruire sempre… con amore!

 

Chissà se questa astrusa teoria può essere data in pasto ai grandi letterati, gli scienziati dell'ancestrale e i dotti della filosofia… certo è che io, nella mia piccolezza, preferisco credere che l’anima non la si potrà mai fotografare, se non altro perché è troppo intima, personale, ed anche dopo morti… resta fedele al suo ruolo di accompagnatrice invisibile della nostra vita che... anche se agli occhi di tutti è giunta alla fine... continua a vivere proprio grazie a lei… in eterno, nel ricordo.

 

Non so dopo morti che sarà di Lei, anche se mi piace fantasticare ed immaginare che, dopo una vita rimasta imprigionata dentro noi si liberi felice e volteggi nell'aria, ed ogni tanto vada a fare visita ai cuori della gente che ti hanno conosciuto e amato, lasciando un brivido di tenera  emozione dentro la loro anima, cosi da... NON DIMENTICARSI MAI DI TE

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 
 
 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore