cuccia... zitto... MUORI


 

Siamo ad un passo dall’estate… quella intesa, intendo dire,  da vivere in riva al mare, su spiagge assolate o in cima a ventilate vette di monti immersi nel verde, o anche affacciati da chissà quale Ponte di una nave da crociera.
Praticamente la mente, nonostante il tempo fa presagire tutto tranne che siamo a Giugno, è sempre lì… ad agognare le ferie estive, che serviranno per ricaricarci e rifocillarci da un inverno lungo e snervante.
 (ammesso che si riesca ancora a farle queste benedette ferie, in un momento dove un lavoro sta diventando merce rara e per pochi eletti).
Ma, per me che parlo sempre dell’amore per la vita, non posso fare a meno di non soffermarmi, con largo anticipo, su un dramma che è sempre sottovalutato, ridotto a poche immagini pubblicitarie, senza che MAI si approfondisca su chi pagherà le conseguenze di certe "VACANZE senza intoppi e senza guinzagli”

 

Avrete sicuramente saputo della campagna “Seduto. Cuccia. Muori”, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica contro l’abbandono dei cani (e non solo quelli).
Iniziata già da Maggio, si completerà a fine Agosto, con la speranza che un vile reato (punito dalla Legge 189/04) possa essere commesso il meno possibile, se a farne le spese sono cani, gatti, iguana, serpenti ed uccellini di ogni specie…
Una sana e riflessiva campagna di attenzione a tutela degli animali domestici, che da scomodi inquilini estivi, vanno poi abbandonati, rischiando di ritrovarseli in autostrada, davanti alla macchina di chissà chi e il pericolo di farsi ammazzare o morire per colpa loro; del loro impatto, della  sbandata obbligata o di quel tonfo... che sa di morte assassina, anche se involontaria.

Pensate che i reati “certificati” il solo scorso anno su abbandono, sfruttamento, vivisezione e clandestinità degli animali in Italia ha raggiunto le 60mila unità.
Ma… non lasciatevi sorprendere perché, a quanto si legge tra le righe, quelli non puniti (i famosi furbetti) sono TRE VOLTE DI PIU’!

Mentre approfondivo l’argomento “abbandono dei cani” mi sono soffermato su una nuova Legge emanata dal Ministero della Salute che vieta l’uso di “collari elettrici” e qualsiasi altro strumento atto a provocare dolore fisico sugli animali.
E MENO MALE.... Praticamente, ci sono persone che per tener tranquillo il proprio “cuccioletto indisciplinato” o per insegnargli a saltare la staccionata, si aiutano con questi strumenti indegni e da tortura.

Dopo aver letto questo, mi chiedo perché ci animiamo tanto per acquistare un cucciolo che frequenti la nostra solitudine o arricchisca la nostra bontà di cuore, a cui promettiamo cure ed affezione, se poi per addestrarlo, educarlo, o non ucciderlo o imprigionarlo in un canile... lo abbandoniamo al suo destino? (scaricandolo dalla nostra vita?)
 

Meglio che mi fermi qui con le parole, altrimenti diventerei molto cattivo. 

Io spero solo che siano sempre meno le coscienze omicida, che abbandonano un animale per strada, e sempre più quelle anime nobili, che scegliendo un cucciolo sanno che... non è solo un animale da portare in casa, ma un qualcosa che si avvicina molto ad un bene familiare che merita rispetto, altrimenti.. lascialo lì, non cedere al capriccio di un figlio o di un amore finito... che prima o poi arriverà chi regalerà più rispetto ed amore a quel cucciolo d'amare... in un negozio, come soprattutto in un canile o in posti, dove gli animali sono tali perché... non posso dimostrare quanto sono bravi ad AMARE!

 

 

 

Per nostra fortuna, agli animali che adottiamo, e poi lasciamo ai propri infausti destini da “abbandonati”, manca la parola per esprimersi... ma se potessero parlarci ci vergogneremmo a comprendere che i veri ANIMALI senza cuore siamo noi!


 

 

 

 

indietro >>

 
 
 

 

 

 

 

 

- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino                    

 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

questa divina invenzione stupenda