guardiamo anche oltre

 

 

Tempo fa mi sono iscritto ad un portale di “annunci a pagamento”, e l’ho frequentato per il periodo gratuito (10 giorni).

Premetto subito, ancor prima di addentrarmi nella discussione, che questa esigenza è stata spinta dalla curiosità di scoprire cosa si nascondesse fra gli annunci ed incontri a pagamento”.

Nel profilo sono stato particolarmente attento a descrivere attitudini ed interessi personali che non destassero sospetti: foto, dichiarato sposato, con figlia e mamma a carico, amante della dolcezza, curatore di un sito internet ed altre cose ancora… tutte assolutamente veritiere.

Bene… ho iniziato ad inviare un po’ di richieste di contatto e frequentazione letteraria a volti spensierati, sorrisi smaglianti e profili intriganti, in cui risaltava l’animo mielato e sensibile.

Dopo una settimana il riscontro è del tutto fallimentare: sarà che sono prolisso anche quando mi presento ma… mi han risposto quasi tutte, in modo cortese e sincero. Tutte, ripeto, ed è gia un dato positivo. Ma quello che incupisce è la risposta fornita: tutti sono a caccia dell’amore e non interessa un’amicizia con un uomo sposato.

Non voglio entrare nel merito delle risposte fornitemi, ma è interessante raccogliere un dato e provarci a discutere attorno: tutti sono alla ricerca dell’anima gemella e non hanno tempo per le chiacchiere futili e “perditempo”.

Mi ha deluso molto questo bisogno raccolto di dover mettere fin da subito le cose in chiaro: “ti frequento solo se non hai vincoli, perché ho paura che mi freghi, ed anche perché ho altri interessi e necessità e debbo innamorarmi in fretta”.

 

Del desolamento che s’incrocia spesso nelle chat ne abbiamo gia parlato. Sono ancora troppo frequenti i contatti fallimentari che provocano ferite scottanti di delusioni e sconforto. Ancora troppi i Principi Azzurri che navigano le interattività della rete ed hanno un gusto perverso e sadico nell’accaparrarsi amarezze e rabbie da parte di chi… gli consegna il proprio cuore, illudendosi di poterlo innamorare di un uomo mai incontrato prima nella vita e di cui non si conosce ancora niente!

E cosi vengono messi sempre più al bando le iniziative di contatto disinteressato e finalizzato, esclusivamente, alla conoscenza più approfondita, anche se da lontano o senza finalità amorose.

Posso anche provare a comprendere quel senso di delusione che si radica nella mente e nel cuore di chi viene fuori da tremendi sbattimenti dell’anima, che hanno provocato infinite tristezze e desolazioni, inaridendo entusiasmi e pensieri di buona speranza.

Molte di quelle donne che mi hanno risposto si saranno, certamente, imbattute in passato in volti sorridenti e gioviali che hanno iniziato a raccontare la dolcezza, vestendola dei loro occhi  per trasformare il loro mondo buio, da riuscire a cambiare con la sola forza di volontà e la determinazione a credere che si possa iniziare nuovamente ad amare, anche partendo da un contatto interattivo ed innocuo.

E cosi… da una frase si passa a raccontare un desiderio, una speranza ed un incontro e poi? Quanta aridità dietro il presagio di un nuovo delitto, fattosi infliggere con tanta cattiveria e ingenuità.

Impacchettata la profonda amarezza ricevuta, da stipare nel fondo del cuore perché fa male anche solo a ricordarla, ci si promette di non lasciarsi più ingannare. Armati di diffidenza ed animati da spietata cinica indifferenza sapremo tenere a bada ogni nuovo attacco e ci lasceremo invitare a sognare solo dopo lunga studio e verifiche.

E mi sta bene. Non è giusto tradire ed offendere il cuore di un donna, ma… mi sembra esagerato chiudere le porte anche all’amicizia, alle conoscenze disinteressate e le frequentazioni letterarie senza nessuna necessità di arrivare… in un letto a dichiararsi FALSO AMORE per SEMPRE!

Non vi pare? Non credete sia giusto aprire di più le porte del cuore? Non sempre dobbiamo farci entrare solo amore, così come è improbabile che dall’altra parte di un monitor ci sia sempre e soltanto un uomo che ambisce al tuo corpo e può regalare, in cambio, solo DOLORE!

Chissà se mai saremo tanto preparati ad accogliere le attrattive di questo secolo (quali appunto le chat) come una possibilità ulteriore per appartenerci un po’ più liberamente.. anche restando lontani e senza mai essersi stretti in un abbraccio fraterno.

Nel corso delle mie frequentazioni in chat ho conosciuto un mare di nomi, indirizzi e-mail e voci di ogni genere, che custodisco gelosamente nel cuore. Affezione, simpatia, confronto sincero e bene profondo sono stati i leganti che non hanno permesso al tempo e alle distanze di perderci di vista. Ancora oggi sono fiero ad avere tanti amici ed amiche sparse in tutta Italia, grazie ad internet, alle chat e alla mia volontà di non raccontare mai la luna… se poi l’unica stella che merita di splendere nel tuo cuore è proprio LEI.. quel contatto che bisogna difendere e non offendere con disonestà.

Ma ci pensate se tutti quei volti si fossero comportati come le frequentatrici degli annunci a pagamento? Quante occasioni mi sarei perso di arricchire il mio cuore di quei volti, di quei sorrisi, quelle lettere e quel senso di felicità a sapersi voluti bene anche… da lontano?

 

Io non so con quale costanza e determinazione frequentate le chat, ma mi sento in dovere di esortarvi ad essere più naturali e meno diffidenti. Provare, fin dal primo contatto, a trasformare quella lettera di presentazione in un vero incontro dal vivo, dove non hai possibilità di nascondere o illudere, raccontando false verità…

Se cosi facessimo, forse, ne guadagneremmo tutti… avremmo da collezionare più frequentazioni… più amicizie… più contatti giornalieri… più confronti e felicità a sapere che c’è qualcuno che crede in te ed ha piacere a leggerti e sentirti raccontare il bello della vita tua da alternare a quella sua.

Alla fine il nostro frequentare le chat non è altro che ritornare alle corrispondenze di un tempo, con il vantaggio che al francobollo ed un postino possiamo sostituirci un emocotion ed un sincero J ti voglio bene per quello che sei e mi sai dare con sincerità, amica o amico mio lontano!

 

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 
 
 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore