gil proprio senso della vita


 

Un’amica mi ha scritto tempo fa, chiedendomi se esiste un motivo preciso che, spesso, inquina i miei scritti di una sottile vena triste.

Gli rispondo oggi, confermandogli che non ci sono ombrosità dentro di me. Fondamentalmente affronto la vita sempre col sorriso sulle labbra; disponibile  a credere che tutto, col tempo, si aggiusta. Ma, non posso negare che un po' di preoccupazione mi assale, quando penso che si sta perdendo, sempre più di vista, "il senso della vita".

Bell'argomento questo, vero? Vi siete mai chiesti qual è il senso da associare alla propria vita? Bisognerebbe farne un questionario a risposta multipla, dove ognuno di noi è libero di raccontarci il “proprio senso della vita” a cui aspira da sempre.

Ma quale potrebbe essere “il senso della vita” da ricercare?

La felicità dei propri pensieri? La serenità del proprio esistere? La realizzazione dei propri desideri? Il restare indimenticabile per quante più persone è possibile?Amare e lasciarsi amare?Entrare nelle grazie di DIO? Vivere alla giornata... ?

Come potete notare sono davvero tante le risposte a cui potersi rapportare, ma nessuna di esse riesce a racchiudere, in modo assoluto, tutto il senso col quale dare un... "motivo di esistenza alla propria vita”.

Io ci ho provato a restare insensibile dinanzi a quanto mi è obbligato di guardare. Ci ho provato, lo giuro, ma non è "roba per me". Il mio cuore influenza troppo la mente, che si lascia soggiogare e abbuiare dal desolamento che affiora sempre più fitto, dinanzi alla continuazione esasperata di tanta violenza. Annaspo, con grande difficoltà, fra le possibili speranze e la volontà di cambiamento, ma mi rendo conto che viviamo in regime di piena autonomia. Oggi, il senso della vita sembra concentrato nella soddisfazione del proprio esistere, senza alcun bisogno di rapportarci ad altri. Non c’è la disponibilità a confrontarsi e provare a migliorare o... cambiare qualcosa di noi stessi. Qualsiasi accenno di consiglio è, per noi, già critica, da replicare aspramente per svilire e ammutolire chi ci vorrebbe diversi, più simili, più uguali… più fratelli fra noi.

 

Anche nell'amore, per esempio, rincorriamo spesso il suo "senso più assoluto", senza mai riuscire a capire fino a dove ci si possa spingere a teorizzare soluzioni.  Siamo depistati da ripetuti cambi di scena, coordinati delle influenze umorali che viviamo dentro, in modo troppo volubile, in chi ama o in chi è amato.

Non riusciamo a restare allineati a delle saldezze, e ci è difficile ipotizzare un assioma assoluto da destinare all’amore, se bombardati da continue instabilità del cuore e della mente. Ed è per questo che ci piace credere che l'amore non trasforma gli uomini... ma sono gli uomini a trasformare l'amore.

Nulla di più sbagliato per me.

Continuo a pensare che l'amore è come un fiume... che ci invade, ci persuade e ci pervade, inondandoci il cuore della sua indomita irruenza. Noi non possiamo fare null'altro che restare a subirlo. Il nostro corpo diventa il suo argine naturale. Dentro di noi si manifesta e si adagia placidamente, perché sa bene che noi non possiamo fare null'altro che... SUBIRLO.

E se è vero amore, e non il frutto dei suoi tanti derivati, vedrete che vi sconvolge l'esistenza e frantuma i capisaldi di una intera esistenza.

 

 

Ma ritornando al nostro quesito iniziale, e provando ad indirizzare una risposta nei riguardi dell’amore, per Voi: qual è il senso dell'amore nella vita?

Cos’è che ci spinge ad orientare ogni nostro sforzo nei suoi riguardi? Cos’è che ci ostina a combattere le avversità per giungere fino a LUI? Cos’è questo motore che abbiamo dentro, che ci conduce sempre sulla sua strada? Verso la stessa direzione: la felicità interiore?

Amore per la vita, per chi ti è accanto, per un tramonto, per chi soffre, per chi si sente solo e per se stessi, SOPRATTUTTO!

... … e se fosse l'amore per se stessi, e l'amare il prossimo, il senso della vita?

 

 

Nell’incertezza continuo ad amare, con tutto me stesso, la VITA MIA! 

 

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 

 

 
 
 

 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore

cuccia... zitto... MUORI.

paura di gridare

la solitudine... paura di parlare

poveri imperfetti figli dell'amore

non è solo questione di pelle

perDONO

fame di sete

gelosia disArMANTE

preferirei dormire

questa divina invenzione stupenda

le verità taciute

indifferentemente vivo

a caccia della vita