operazione SALVABEBE'

 

 

Ho letto di questo articolo sul quotidiano della città in cui vivo e non sono riuscito a trattenere la soddisfazione e l’ammirazione sincera di fronte a tanta umanità.

 

Vi spiego meglio il tutto riportandovi la “testa” dell’articolo, che recita così:

è un bel maschietto, per il quale sono già state avviate le pratiche dell’affidamento, il primo bambino nato a Verona grazie all’intervento dell’Associazione “Operazione Vivere”, che nei mesi scorsi ha creato una linea verde per i parti in anonimato. La giovane mamma, una ragazzina di 16 anni, che non se la sentiva di tenere il bambino con sé, ha potuto dare alla luce il piccolo nei giorni scorsi nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale di Borgo Trento a Verona.”

 

Che meraviglia amici miei… questi sì che sono gesti di vita per i quali vale la pena lottare, pur di raggiungere una sorprendente IMMENSITA’, che solo l’unione di cuori buoni riesce a intendere!

In tempi in cui non si ha più chiara l’idea di cosa sia giusto e cos’altro sbagliato; tempi in cui non ci meraviglia più sapere della madre frustrata che ammazza il figlioletto, che non riesce a star zitto una sera.. od il barbarico crimine che continua ad essere commesso contro piccoli angeli, con l’unica colpa di essere nati da amori imprudenti, che devono essere respinti.. ammazzati… allontanati… venduti o, peggio ancora, depositati accanto al cassonetto dell’immondizia!

L’articolo continua raccontando l’esperienza diretta di una ragazza che ha saputo di questa iniziativa e del numero verde da contattare, a cui ha spiegato la sua situazione familiare e l’impossibilità a destinare un futuro certo al nascituro che, in caso diverso, avrebbe rischiato la morte o l’abbandono ignobile!

La linea “salvabebè” è corsa in suo aiuto. Con la forza e la tenacia di medici ed operatori sociali l’hanno convinta a ricoverarsi e mettere al mondo il bambino che portava in grembo, al quale oggi… verrà assegnata una NUOVA STORIA da potersi vivere addosso!

La “nascita” di questa sorprendente iniziativa la si deve ad una madre veronese, decisa a proporre delle soluzioni concrete, utilizzando le opportunità offerte dalla legislazione italiana davanti ai numerosi,  crudeli e vigliacchi casi di abbandono di neonati e di continui infanticidi, che erano stati registrati in aumento nella provincia scaligera ultimamente.

Io so bene cosa voglia dire sapersi un “prediletto” a cui è stata offerta la possibilità di vivere, vincendo un aborto ed un finale inglorioso.

 

L’obiettivo del progetto “salvabebé” è duplice in quanto si vuole garantire alla madre il parto in una struttura ospedaliera, in modo totalmente gratuito, sicuro e in totale anonimato, ed avviare il nascituro all’adozione e alla possibilità di una crescita sana, rispettosa e nel pieno diritto di sentirsi protetto e difeso dalla società... e non un rifiuto!

Non voglio aggiungere altro… la notizia merita di essere assorbita integralmente dentro di noi, senza rumori o inutili parole.

Qui non si tratta di magnificare nessuna persona o ingigantire alcuna semplicità: io voglio soltanto far comprendere a quanti hanno dimenticato, o non vogliono considerare che dietro ad ogni aborto c’è un assassinio crudele che si commette e che basta veramente poco per sentirsi sollevati e immuni da una condanna a vita!

Una possibilità onesta ed umana di sapersi sempre nel giusto… perché quel figlio naturale, a cui hai permesso di continuare a sperare regalandogli la vita, anche se sentirà un giorno il peso di un abbandono inspiegabile… non potrà esimersi dal portarti rispetto a vita per avergli permesso di RINASCERE!

 

Alla associazione “OPERAZIONE SALVABEBE’” va il mio ringraziamento più vero e sincero.

Madri così non possono restare NON NOMINABILI, nel cuore di chi crede che amare la vita… è l’unico dovere che ci è obbligato rispettare!

 

  

SE NON PUOI TENERE IL BAMBINO CHE NASCERA’

CHIEDI AIUTO AL NUMERO VERDE SALVABEBE’

 

800283119

dal tuo coraggio ALTRA VITA VERRA’!

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 
 
 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore