piangere

 

 

“ciascuna delle gocce incolori, prodotte da determinate ghiandole poste in prossimità dell’occhio se irritato, o in conseguenza di un forte dolore fisico o di un’intensa emozione, vengono chiamate lacrime

L’insieme di tante singole gocce di lacrime produce il PIANTO: uno sfogo naturale determinato da una logica reazione dipesa dal dolore, la stizza, la rabbia, la commozione, la gioia, ecc.

 

Chi di voi non ha mai pianto?

A pensarci bene, lo abbiamo fatto appena venuti al mondo. Ci è bastato essere sbaragliati fuori da quello invalicabile nido acquoso, per accorgerci di quanto difficile stesse diventando per noi adattarci a nuovi spazi.

Da quel preciso istante, che ci è stato permesso di vedere la luce del mondo, abbiamo urlato a tutti i presenti “io sono qui” nel modo più naturale che ci fosse permesso: il pianto!

 

Piangere è importante, fa bene a noi stessi, ed alleggerisce dalle sottili pene.

In un amore quante volte ci sono state strappate lacrime. Esili filamenti, che partono da occhi inumiditi, e vengono trascinate giù dalla pendenza naturale del viso...

Piccoli ruscelli o veri e propri diluvi, per colpa di sconforti e privazioni. Rabbie incessanti o, addirittura, odio nei riguardi di chi ci ha maltrattato, impoveriti e resi fragili.

In tutte queste ragioni un piano fa comunque e sempre “EFFETTO”.

 

Ma quando il pianto è conseguenza di un abbandono, di una delusione, di un’offesa o di un tradimento? Come si fa a dire che, anche il quel caso fa bene sfogarsi con qualche lacrima? Io credo che non basta piagnucolarci un po' su per cancellare lo sgomento che ristagna dentro ogni nostra cellula. Ci si resta ancora più desolati dopo.

Ti rimane a lungo, appiccicato addosso, quel senso di arsura negli occhi e nella gola. Un magone insopportabile che ti intristisce il respiro ed il pensiero.

Piangere un amore disperato, dicono che faccia bene. Aiuta a dimenticarlo più in fretta e liberarsi di ogni sua traccia residua che ti collega a lui.

Può darsi… anche se spesso abbiamo bisogno di tempo per riuscire a dimenticare… e durante quella lunga attesa,  serve ripulire ogni pensiero dal cuore anche grazie a gocce salate di lacrime. Troppe volte siamo obbligati a fingere di stare bene, di aver gia dimenticato, ma… piangere di nascosto ci è necessario per alleggerire i pesi sul cuore.

 

Questa settimana ne abbiamo visti davvero tanti di volti tristi, che si sono abbuiati l’espressione di una disperazione infinita. Madri, figli, mogli, amici di uomini fatti diventare brandelli. Storie di vita che sono spariti in assurde esplosioni di rabbia e di vendetta. Ricordi di sorrisi felici che saranno, per sempre, solo malinconia ed infelicità.

Anche Voi avrete sicuramente visto, in questi giorni nefasti, volti inumiditi da spesse lacrime, prodotte dall’addolorata rabbia che non si dimostra con reazioni o rivincite ma… molto più blandamente, lascia trasportare quello stesso dolore dal cuore alla mente, come un gioco in altalena!

 

E’ proprio di ieri sera la notizia di un’altra esplosione in Afganistan, che ci ha invaso il cuore di collera e... chissà quante altre saremo obbligati a vedere e sentire da qui in avanti, PURTROPPO!

Ci saranno ancora altri volti lacrimosi che si disperano e si avviliscono, perché hanno cessato di sperare che… la pace arriverà!

 

Tra un po’ arriva Natale, e l’unica cosa da chiedere al buon bambin Gesù è soltanto una: “ritornare ad aiutarci… e non abbandonarci a noi stessi, perché così rischiamo di affogare in un mare di amare e rabbiose… LACRIME di dolore”.

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 
 
 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore