quel muro in noi


 

Una barriera invisibile, costruita da solidi mattoni, impastati con la malta del nostro stesso DNA, che senti  lavorare staticamente dentro te, a tua difesa,  per provare ad arginare le ferite, ma anche le emozioni bloccando, inesorabilmente, anche la possibilità di ogni sentimento nascente. Questa parete immaginaria, che non è soltanto la risultanza di una "falsa debolezza"  ma una vera e propria arma di autodifesa,  da parte del nostro sistema immunitario, che si ribella alle continue tempeste di sofferenza a cui continuiamo ad assoggettare il cuore.

 

Certo è, che troppo debolmente ci arrocchiamo su posizioni di attesa e preferiamo nasconderci dietro a quel muro, per sfuggire ai facili entusiasmi passeggeri, che poi lasciano soltanto uno strascico doloroso, quando ci convinciamo di aver commesso, ancora una volta, l'imprudente errore di esserci lasciati ingannare. Ma cosi facendo respingiamo, categoricamente, di tutto; anche la possibilità di nuovi entusiasmi. Lasciamo intonacare quel muro con una spessa superficie di gomma che rifiuta qualsiasi forma di sussulto, rigettandoli al destinatario, e ci lascia sempre più soli e desolati.

Un dato deve risultare chiaro a tutti però: siamo noi i progettisti e muratori del nostro esistere. Le ristrutturazioni delle stanze del cuore sono di nostra esclusiva competenza. Tocca a noi saper creare varchi, fra quelle spesse muraglie,  dove lasciare affacciare il cuore.

Sapete cosa mi chiedono spesso? Se è esiste un modo per individuare fin da subito la lealtà di un amore e potersi fidare di lui nel tempo, già dalle prime volte che lo si ha dinanzi e si sta dichiarando a te.

La "formula magica" che ci consenta di esser certi che quella emozione, quel sussulto, quel sentimento non sia soltanto un ulteriore inganno, una misera effusione momentanea, una sregolatezza della mente o una friabile infatuazione, ma l'essenza pura di un amore dal duraturo futuro.

E' logico affermare che non lo so neppure io come riuscirci. Anche perché non credo che si possa determinare con esattezza dove risiede un amore e con quale sostanza si sta manifestando a noi. E' troppo soggettivo e continuamente mutabile da persona in persona. Non esistono dottori dell’amore che sappiano pronosticare la lungimiranza di un sentimento cosi instabile e condizionato da una infinità di fattori. Ognuno di noi ama a modo proprio, ed è per questo che è  impossibile capire in quali occhi può nascondersi  un amore importante per noi, cosi come è impensabile di riuscire a sapere, a priori, quanto possa durare quella infatuazione, e fino a che punto ci si possa fidare.

Troppo spesso ci siamo lasciati abbindolare dai castelli di sabbia, costruiti a due passi dal mare, che son venuti giù alle prime tumultuose mareggiate delle incomprensioni cosi come, tante altre volte, ci siamo persi la possibilità di far diventare una amicizia sincera "un amore importante" da viversi addosso, per non aver saputo interpretare quel sorriso e leggere più attentamente fra le  profondità di uno sguardo dolce, ammaliato da un innamorato sincero. Ma è proprio  fra queste insicurezze che è concentrato il senso della vita. Ogni tanto bisognerebbe limitare il flusso dei pensieri ed accettare  la possibilità che quanto ci succede intorno può anche essere... INSPIEGABILE.

Tanti amori nascono proprio dal silenzio. Dalla base del nulla si costruisce un silenzio, ed è in quello spazio sordo che un amore inizia a farsi strada. Infesta i pensieri e te lo ritrovi spesso che gironzola dentro te, senza saperti dare una spiegazione logica. Lo scacci, lo respingi ma lui, arguto più che mai, in modo indomabile si fa forte delle tue stesse necessità, abbattendo i "muri" della diffidenza.

 

Quanto ho girato fra concetti e parole, allontanandomi da quella domanda iniziale, postami da una amica che respinge un altro amore solo per paura che non sia sincero. Un figlio illegittimo di un possibile falso sentimento, che non riesce a motivarsi perché continua ad essere cosi tanto insistente ed assillante. Una determinazione che invece di convincere... disorienta! Io, comunque sia, credo che non si possa frenare l'entusiasmo di un amore solo perché si è incerti sulla sua lealtà, limitandosi ad analisi superficiali e fortemente limitative. Sa troppo di scusante dentro alla quale provare a giustificarsi la paura di... rischiare!

E' puerile illudersi  di riuscire a  valutare un emozione basandosi, esclusivamente, sugli istinti o le proprie percezioni personali. L'amore vuole tempo e spazio per dimostrarsi... e non teorie soggettive tratte dal libro delle esperienze! 

Leggevo su di una dispensa scritta da un famoso psicoterapeuta che la felicità si raggiunge nel momento esatto in cui cancelliamo dalla mente i dubbi e le  angosce. La felicità si raggiunge riuscendo a non porci troppi obiettivi e non programmare scadenze, per le quali rischi di immalinconirti se risulteranno un fallimento. La felicità si raggiunge non riesumando MAI il passato. La felicità si ottiene in modo facile soltanto se riusciamo a vivere la vita giorno per giorno.

In un unico concetto: la FELICITA' si ottiene impoverendo la mente ed arricchendo l'anima di una sola ragione: vivere l'istante di ogni attimo  senza paura di quello che sarà domani.

 

 

In parte concordo, anche se non saprei assolutamente rinnegare il mio passato e, tanto meno, vivere giorno per giorno alla mercé degli eventi, ma ci ho provato ad impoverire la mente dagli scrupoli, le inquietanti domande senza risposta e le insopportabili angosce, per riuscire ad arricchire l'anima di nuovi sussulti, e devo ammettere che rende più liberi di scegliere. E' chiaro, però, che non è facile liberare i pensieri dai rigidi schemi dentro ai quali ci confezioniamo l'esistenza,  ma è fantastico rendersi conto che tra una speranza ed una certezza chi si arricchisce di nuova fantasia è sempre e solo lui: IL CUORE!

 

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 

 

 
 
 

 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore

cuccia... zitto... MUORI.

paura di gridare

la solitudine... paura di parlare

poveri imperfetti figli dell'amore

non è solo questione di pelle

perDONO

fame di sete

gelosia disArMANTE

preferirei dormire

questa divina invenzione stupenda

le verità taciute

indifferentemente vivo

a caccia della vita