quell'indice al cielo

 

 

Ancora una volta vi parlo di donne… e che donne!

Donne che sfidano il terrore e le minacce. Donne che si lasciano coprire il volto da un velo ma… NON IL CUORE!

Donne che hanno ali al posto delle braccia. Donne che vogliono cambiare la propria vita e per sempre!

Un’immagine bella da associare a queste eroine dei giorni nostri è l’indice sporcato di inchiostro blu, per registrare la loro determinazione a cambiare le sorti del proprio paese.

Vi sto parlando dei fiumi di veli che tutti quanti noi abbiamo potuto ammirare in tivù, in fila davanti alle urne in Iraq.

Da Baghdad a Najar, dall’estrema Mosul alla profonda Bassora, tutte in fila con i figli tenuti per la mano o in braccio, a sfidare bombe e prepotenze di soprusi, dovuti sopportare per interni decenni, se non addirittura secoli.

Non so se saranno mai loro, le donne islamiche, le portatrici di pace nelle terre dell’Islam violento. Chissà se riusciranno mai ad essere più compatte di qualsiasi guerriglia estremista. Chissà se sapranno scoprire gli occhi anche dinanzi al domani, senza nessuna paura di essere lapidate o violentate e poi uccise in piazza datai a tutti, come esempio repressivo da stampare negli occhi di paura di chi è costretto ad assistere e... memorizzare!

Vi confido di essermi commosso a guardare l’indice blu rivolto verso il cielo, proprio come si fa per un trofeo appena conquistato, La loro libertà… vale questo tributo!

Il gesto è doppiamente eroico perché, se da una parte hanno risposto alle minacce, lo spavento, l’aggressione e l’offesa con la sfida, dall’altra parte invece c’è da considerare la determinazione forte a voler essere testimoni e protagoniste di questa svolta epocale per il loro mondo, malato di pace.

(anche se questa parola inizia ad essere usata con troppo abuso. Sembra che non si possa ottenere altro dai mondi arabi. Importa poco della libertà di pensiero, del genocidio religioso o i saccheggi di guerra. Interessa soltanto la pace nel mondo occidentale. Ma la pace inseguita dalla donna palestinese e la stessa che vorrebbe anche l’israeliana… bisogna solo capire come ottenerla senza altri domini o repressioni armate.)

 

Non c’è da meravigliarsi se un giorno (speriamo vicino) nei paesi arabi non siamo proprio le donne a portare nuova pace.

Già sta accadendo in Turchia, in Afganistan, nel Marocco, e sarebbe sorprendente se la libertà avesse il volto delle donne in prima linea, che alle bombe oppongono sorrisi e sguardi di speranza… da non nascondere dietro a nessun burka!

Il mondo cambia, si evolve e si conforma alle trasformazioni, ed anche nei territori del terrore si sta attraversando una fase di profondo mutamento. Dalle battaglie sociali e religiose stiamo passando a quelle politiche democratiche… che vuol dire LIBERTA’ di azione e di pensiero. Ed è bello che in prima linea ci sia sempre LEI: la vera essenza di cui il mondo non potrà MAI fare a meno… LA DONNA!

Siamo tutti grati ad un volto di donna… perché ci ha donato la vita! Ed è impossibile rimanere in silenzio dinanzi a simili rivalse; simili dimostrazioni di coraggio; simili messaggi di cambiamento!

In quei luoghi, per noi cosi lontani e sconosciuti, che ci vengono raccontati mentre restiamo comodamente a casa a mangiare, c’è ancora chi muore per lapidazione, che viene condannato a morte per adulterio, e chi si vede strappare figli buoni per la guerra senza poter opporre resistenze, perché lì è così che va!!!

In quei posti dove l’abuso sessuale e la schiavitù sono ancora i diritti dei maschi… qualcosa sta cambiando!

 

Quello a  cui abbiamo assistito il 30 gennaio del 2000 è un evento epocale di assoluto riguardo. Un avvenimento storico che sarà studiato dai figli dei nostri figli… e noi potremmo dire a quei nipoti che… li abbiamo visti anche noi quegli indici al cielo.

Adesso toccherà ai 275 deputati risollevare le sorti di un paese rimasto all’età dei saccheggi e delle colonizzazioni barbariche. Tutto è da ricostruire, ma si proverà a farlo in modo democratico e nel segno rosa della determinazione femminile.

La speranza è forte che proprio da quei volti femminili nascosti al mondo per decenni si possa sperare in qualcosa di nuovo… di più giusto… di più umano!

Ed io mi sento orgoglioso ad appartenere a questa età di grandi mutamenti dove, ancora una volta, la caparbietà delle donne vince su qualsiasi violenza!

E’ bello sapere che siete ancora e sempre voi, mie infallibili eroine, l’esempio più spettacolare che il mondo deve fare suo per sperare che le tutto può cambiare.

 

 

A quelle donne lontane, ma vicine al mio cuore, in anticipo auguro un buon San Valentino… perché io sono follemente innamorato del loro immenso coraggio!

 

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 
 
 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore