un DIVERSO... maggiore rispetto


 

Questa settimana si vive all'insegna di un movimento pacifista che vuole, in maniera chiassosa ed imponente, difendere un proprio diritto ad essere definiti "normali" in un mondo sempre più "diverso".

Parlo del "gaypride"; questa necessità di mostrare il proprio orgoglio, senza nessuna preclusione.

Non abbiamo mai trattato l'argomento della "diversità", anche perché non credo esista, soprattutto ai giorni nostri, in una società sempre più modellata e proiettata verso l'emancipazione e la globalizzazione di qualsiasi interesse comune. Sono finiti (fortunatamente) i tempi che si restava indignati dinanzi alle effusioni eccessive, mostrate da due uomini che si lasciassero sorprendere a baciarsi appassionatamente o l'intrigante situazione, fomentata di fantasia perversa, nel sapere di due amiche che racchiudevano l'una nello sguardo dell'altra tutta la propria sessualità desiderosa.

Questo senso di rivalsa e di bisogno a VOLERSI dimostrare, nasce dalla decisa risolutezza a doversi liberare di una schiavitù repressa e segregata, nel fondo dei propri cuori, per troppo tempo. Ma, fortunatamente, fin anche la politica e la chiesa si stanno adeguando, e conformando i propri idealismi, a questo naturale bisogno di APPARIRE. Non è da condannare un modo di manifestarsi diverso, se dentro al cuore... si ama con la stessa identica intensità; proprio come la nostra.

Ho visto in tivù delle immagini che mi hanno colpito per la risoluta determinazione con la quale si sono compattati, in un movimento pacifista, nel volersi mostrare, lasciando che venisse rivalutata la parte più indifesa della propria esistenza e provare ad apparire sempre più spregiudicati e forti di qualsiasi violento pregiudizio, che non li può sconfiggere e condannare a dover apparire... uguali a  noi!

Sono loro che hanno vinto!

Sono loro i più forti, perché  non si vergognano a mostrarsi.

Sono loro che non hanno bisogno di nascondere il fondo della propria anima.

Sono loro... che dovremmo imitare per provare, ogni tanto, ad uscire dagli schemi usuali, prendere di petto i nostri desideri, e... DIMOSTRARLI in pubblico, senza vergogna! 

 

Credetemi, sono più forti di noi; di noi che crediamo di essere sempre nel giusto. Noi che non pecchiamo... e non siamo la vergogna di una famiglia, il disprezzo di un padre, o l'ilarità di una compagnia di amici che sa solo respingere e discriminare.

Ci vogliono far credere che "il problema" sia tutto da ricercare nella diversa interpretazione che viene dato all'amore... NO! Non è vero. Amano allo stesso nostro identico modo e, forse, anche di più... perché sanno di dover sconfiggere le privazioni e la condanna del non potersi mostrare in pubblico! Sono obbligati a imprigionare nel buio di una stanza quel bisogno di amare, solo perché non gli è permesso da noi... giudici della vita.

Da noi... l'esercito degli UGUALI! Ma uguali a chi? 

Non esistono al mondo due persone identiche, e già in questa teoria si concretizza la differenza sostanziale che ci distingue e rende l'uno diverso dagli altri. Ma chissà il perché, soprattutto se siamo in gruppo, troviamo piacere ad additare, pettegolare, svilire e ridicolizzare, con un incedere irriguardoso chi cerca di difendere il proprio diritto ad apparire quello che si vuole essere, dentro e fuori!

Commettiamo un grave errore: altre sono le umane vergogne da tenere nascoste e taciute. Altre sono le barbarie che si commettono in punta di piede e che dovrebbero essere condannate. Altri sono i volti da nascondere od evitare perché.. diversi da noi.

 

Mi rendo conto, cari amici miei, che siamo proprio noi, uomini del mondo, a  creare le diversità! E' la nostra limitatezza di vedute che ci obbliga a respingere tutto quanto sia "diverso" da come la pensiamo noi. Siamo noi, gli artefici criminali, che obblighiamo a ghettizzare la libertà di amare liberamente.

Lo schieramento compatto di questi giorni non vuole dire "attenzione: noi esistiamo e siamo in tanti", ma solo... "noi ci siamo e vi chiediamo solo di rispettate la nostra voglia di vivere... un po' diversa dalla vostra"

 

Non abituiamoci alla falsa ideologia di credere che questa società abbia bisogno di tanti mondi diversi in cui vivere, ma proviamo a vivere, in modo DIVERSO, un unico GRANDE MONDO... il nostro!

 

 

Rispetto quella tua dolcezza

mi intenerisce quella tua tristezza

mi appassiona quella disarmante simpatia

mi affascina quel modo di non arrendersi

e... dimostrare che al mondo

l'handicap non è di chi lo vive

ma di chi lo... subisce!

 

 

Un applauso sincero, nel quale è racchiusa tutta la nostra stima, per il vostro gran cuore che ama senza  "ARRENDERSI MAI"  ai pregiudizi "DIVERSI" dai vostri.

 

indietro >>

 
- RIFLESSIONI IN PUNTA DI CUORE - pensieri a ruota libera di Gianfranco Iovino
 

 

 

 
 
 

 
 

 

un po' di... BUIO

amore senza limiti

appuntamenti con... LA VITA

in ETERNO... a chi?!

una sana bugia

santa... PAZIENZA

è solo un buco... nell'acqua

vertiginosi SEGRETI

quei posti lontani...

in posa il cuore... per una foto

maledetto nemico ALCOL

meglio un rimorso o un bel...

VOLARE... un bello sforzo

una data CERTA... e poi?

SESSO... quel chiodo fisso

LAOS: diritto ad essere bambini

la fretta

amico mio... dove sei?

ti amerò fino a... MORIR PER TE!

il padre è il PADRE

angeli... in corsia

8 Marzo... tra mimose e fiamme

sommersa

amore spegni la tivù

è San Valentino per... TUTTI

passione

acqua che... UCCIDE

intervistare l'impossibile

un desiderio MAGICO

fatti... e non parole

come si spegne un amore?

un dramma... esser donna!

20 novembre... tutto l'anno

l'allegria rende meno INFELICI?

correre, correre... e poi?

VISI... non visti più

anche per morir ci vuole... tempo

profumi della vita

sempre è... VITA

specchio delle mie brame

di come eravamo NOI

siamo ABUSANDO troppo!

vento di ricordi

il tuo tempo

sballiamo l'NFG?

distrofia muscolare:  male perfetto

a me gli occhi

il giorno dopo... PILLOLA?

il posto giusto dell'amore

fantasticare fa bene?

prima il dovere e poi il piacere?

MALEDETTE CH@T!!!

molto felici

non ritornano più!

è bello sentirti

l'uragano DONNA

oggi sarò LEGGERO

sessualizzati

... smettila!!!

mettere in gioco il cuore

quel primo appuntamento

a difesa delle 3 ore al giorno

volevo dirti che... MI MANCHI

non siamo esenti da colpe

... bustine d'amore

non ci credo ma... li leggo

TRADIRE... un bisogno d'amare?

vince chi abbandona?

gelosia in amore

lacrime d'amore

cuccia... zitto... MUORI.

paura di gridare

la solitudine... paura di parlare

poveri imperfetti figli dell'amore

non è solo questione di pelle

perDONO

fame di sete

gelosia disArMANTE

preferirei dormire

questa divina invenzione stupenda

le verità taciute

indifferentemente vivo

a caccia della vita