su

Vai ai contenuti

ACQUISTO SBAGLIATO: restituire al mittente!

Che tristezza certe notizie!
L’avrete ascoltata anche voi la storia di quella bambina nata con maternità surrogata in Ucraina, abbandonata dalla “coppia committente”, come fosse un acquisto su Amazon a cui è concesso il diritto di recesso entro il primo anno di età.
Sembra assurdo, eppure è successo davvero, ancora una volta, e sempre con la stessa aberrante motivazione: “non lo sentiamo nostro quel figlio!”.
Gianfranco Iovino | 20/11/2021
Torna ai contenuti